[PARLIAMO DI SERIE TV] "Stranger things": non è un capolavoro. - La tomba per le lucciole

[PARLIAMO DI SERIE TV] "Stranger things": non è un capolavoro.


Stranger things, una serie TV "originale" Netflix, un altro "capolavoro" rilasciato dall'azienda statunitense, un'altra serie TV osannata dagli spettatori. Presentata come qualcosa di eccezionale è ovvio che nella testa di ogni appassionato scatti una scintilla e per qualche ragione a me sconosciuta le loro attese vengono ripagate. Sì, avete capito bene, non capisco l'esaltazione per questa serie. Non è originale, non ha nulla di nuovo, non è sotto nessun punto di vista un capolavoro quindi perché viene esaltata così tanto?



Partiamo dall'inizio. Stranger things narra le vicende di una piccola cittadina nella quale un bambino in circostanze anomale scompare; nel frattempo in città compare una bambina con poteri paranormali. È scontato quindi che la narrazione si baserà sul risolvere l'enigma della scomparsa del bambino e capire quale collegamento vi è con la ragazzina "stramba". E' palese, nulla di nuovo, niente di mai visto, nulla di particolare. Della trama non aggiungerò altro dal momento che sono presenti solo otto episodi, ma voglio farvi capire che anche senza anticipazioni potreste tranquillamente immaginare almeno metà delle vicende che si susseguiranno. Sembra assurdo vero? Eppure è così. Personalmente sono rimasto basito dal riuscire letteralmente a pronunciare le stesse e identiche battute fatte dai personaggi, niente di più deludente.



Voglio però precisare una cosa: Stanger things non mi ha deluso perché è una serie TV brutta; anzi, è molto godibile, intrattiene, non ha pecche a livello registico, forse qualche piccolezza nella sceneggiatura (nulla di rilevante), anche gli attori (considerando che fra i protagonisti ci sono vari bambini) sono molto abili; insomma una serie di tutto rispetto. La delusione deriva dall'aspettativa. Mi aspettavo un capolavoro, qualcosa di fantastico e originale e invece mi ritrovo una serie TV nella media.
Lo so, lo so, starete sicuramente pensando alle innumerevoli citazioni degli anni '80, di fatti la stessa serie percorre le orme di quell'epoca, ma parliamoci chiaro: non sono le citazioni a rendere interessante un film o un telefilm. Indubbiamente è qualcosa di gradevole, specialmente per i più nostalgici, ma nulla più, niente che possa dare più punti alla serie.


Con queste mie parole non voglio sconsigliare Stranger things, ma solo mettervi in guardia. E' una buona serie TV ma non aspettatevi di più, anzi, al massimo qualcosa in meno e la vostra visione sarà più che gradevole.

4 commenti:

  1. Ciao! :)
    Io l'ho vista con un po' di ritardo sul resto del mondo (circa un anno fa) e mi è piaciuta un sacco.
    Capolavoro? Dipende dal significato che vogliamo dare.
    Al di là della moda '80 che è tornata in auge (IT, San Junipero...) e che comunque ha funzionato, ST ha qualcosa in più... probabilmente la semplicità con cui si fa guardare.
    Avendo catturato la semplicità di prodotti di 30 anni fa, forse sì, in quello è un piccolo gioiello^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Indubbiamente è una serie più che godibile, manca però di originalità che è una caratteristica che mi sarei aspettato considerando i pareri di molte persone.

      Elimina
    2. A modo suo è originale, se ci pensi... Pur con l'eco di certi cult ottantiani e pur con una trama semplice, non è una copia.
      Ovviamente, parere personale^^

      Moz-

      Elimina
    3. Vero, ma non troppo. Ha le sue idee, ma nel complesso manca quel qualcosa in più, almeno per me ^_^

      Elimina

Powered by Blogger.